Rimorchiatori 15 mt - Workship.IT

Vai ai contenuti

Menu principale:

Rimorchiatori 15 mt

Imbarcazioni
logoworkship
logoworkship
logoworkship
logoworkship
logoworkship
logoworkship
logoworkship
logoworkship
logoworkship
logoworkship
logoworkship
logoworkship
 

CARATTERISTICHE
Lunghezza fuori tutto m. 15,50
Larghezza scafo: massima m. 5,50
Altezza di costruzione: massima m. 2,70
Immersione: massima m. 2,10
Velocità massima: non inferiore a 12 nodi
Tiro al punto fisso con tolleranza del 5% : 10.000 Kg
Capacità totale gasolio: 10.000 lt
Capacità totale acqua dolce: 4.000 lt
Capacità acque grigie; 2.000 lt

Lo scafo è strutturalmente suddiviso in 4 compartimenti mediante 3 paratie stagne trasversali. Il primo comparto, a poppa, è destinato alla timoneria, il secondo ospita l’apparato motore, il terzo contiene l’alloggio del personale e l’ultimo la catena di ormeggio.
Sul ponte di coperta è sistemata una tuga, all’interno della quale è ospitata la timoneria con la consolle di governo e di controllo.
A poppavia della tuga, sul ponte, è sistemato il gancio di rimorchio montato su un idoneo basamento di appoggio saldamente collegato allo scafo.
GRU DI SERVIZIO: a richiesta del cliente lo scafo può essere dotato di un’apposita piastra per l’installazione di una gru di servizio, le cui caratteristiche saranno indicate dallo stesso.

A. SCAFO


Lo scafo è costruito in lega anti corrodal di alluminio marino. La tuga è anch’essa costruita in alluminio marino 5083/H111.
A richiesta il cantiere – in alternativa - può fornire lo scafo in acciaio al carbonio e le sovrastrutture in lega 5083 di alluminio.
La struttura del ponte di coperta è opportunamente rafforzata in corrispondenza del gancio di rimorchio ed altrettanto rinforzata è la struttura inferiore in corrispondenza del basamento dei motori. Il parapetto è in lamiera di acciaio.
L’esecuzione della struttura sarà conforme al progetto ed ai piani di costruzione approvati dal RINA.

B. ALLESTIMENTO

• PARABORDI


E’ previsto un parabordo in gomma cava di opportuna durezza e avente profilo D per tutto il perimetro dello scafo. A prora saranno sistemati cilindri cavi in gomma.

• PITTURAZIONE E PROTEZIONE CATODICA

Pittura:
a)Generale
La preparazione e pitturazione delle superfici e il sistema di rivestimento e protezione da corrosione devono rispettare standards di qualità marina. Tutti i prodotti vernicianti e le modalità di applicazione devono essere messi in opera sotto la supervisione del fabbricante e verificati da proprio tecnico.
b)Altre Protezioni
Lo scafo sarà preparato per il varo con adeguata protezione catodica e con anti vegetativo a richiesta del cliente.
c) Protezione catodica
Sarà installato sulle superfici subacquee (scafo, pale dei timoni e mantelli) un congruo numero di anodi secondo le raccomandazioni del fabbricante.

• ISOLAMENTO


E’ prevista l’installazione degli apparati richiesti in E.R .per la Classe A 60 di Isolamento dal Fuoco. Identico isolamento termico a soffitto sarà installato nei locali tecnici e negli alloggi.

• ARREDI


La consolle della timoneria sarà realizzata in alluminio pressofuso e verniciata come gli interni della sovrastruttura. La timoneria sarà dotata di una seduta per il personale addetto, con una panca per due persone con tavolo – scrittoio, sedie, cucina con lavello, armadio e frigorifero. Le pareti ed il soffitto saranno pannellate. Sottocoperta è prevista una cabina con due cuccette e due guardaroba e una cabina con letto e armadio. E’ inoltre previsto un vano toilette nel quale sono disposti un WC, il lavabo e la doccia.

• PORTE, OBLO' e BOCCAPORTI


Porte
N.1 Porta di ingresso nel locale di poppa, in alluminio, provvista di serratura e finestrino con vetro apribile.
a) N.3 Finestrini fissi sul frontale, dotati di tergicristallo.
b) N.4 finestrini laterali (due per lato) con ante scorrevoli in vetro.
c) N.1 finestrino a poppa, con ante scorrevoli.

Boccaporti.
a) N.4 sul ponte, 2 per la sala macchine, 1 per l’accesso alla timoneria, 1 per l’alloggio con via di fuga, con mastre e coperchio incernierato, a tenuta stagna.
b) N. 1 sul ponte, a filo coperta, imbullonato a tenuta stagna, per l’accesso al gavone di prua.
c) N. 2 Sportelli sul ponte, a tenuta stagna, per imbarco / sbarco motori.

Oblò
Ogni serbatoio sarà fornito di passo d’uomo per accesso e pulizia.

• SCALE


Il mezzo sarà dotato di N. 5 scale verticali: 2 per la sala macchine, 1 per la timoneria, 1 per il ponte di comando, 1 per l’accesso all’alloggio sotto coperta.

• MEZZI DI SALVATAGGIO


In conformità alle norme, in base al Vessel of Service e al Codice della Navigazione saranno sistemati tutti i mezzi di salvataggio individuali e collettivi previsti dal Regolamento di Sicurezza in relazione al servizio e alla navigabilità dell’imbarcazione.

• MEZZI DI SICUREZZA

Dotazione di Inert Gaz Fire System per l’estinzione incendi e rivelatori di fumo per ER e alloggi. Dotazione di estintori portatili come da Regolamento RINA.
Impianto anti incendio ad acqua marina: sarà sistemato un apparato fisso con sbocco in coperta, completo di cesto porta manichetta, manichetta e spingarda. Lo stesso idrante potrà essere usato per lo spegnimento a terzi. Sarà alimentato da pompa condotta da un motore di propulsione.

• VENTILAZIONE


a) Sala macchine: ventilazione forzata prodotta da ventilatori assiali elettrici con relativi estrattori per consentire lo smaltimento del calore irradiato dai motori.
Le prese e gli scarichi d’aria saranno protette da telai di alluminio verniciato con rete anti topo e saranno muniti di portelli di chiusura manuale dall’esterno in caso di incendio. Conformemente ai requisiti di sicurezza, sarà posto in plancia l’arresto di emergenza dei ventilatori di macchina, delle valvole di intercettazione nafta e della pompa di travaso gasolio.
b) Sistemazione: ventilazione forzata con ventola assiale elettrica.
c) I comparti sotto coperta saranno provvisti di areazione naturale attraverso tubi muniti di collo d’oca sul ponte.
d) L’aria condizionata per la timoneria e gli alloggi sarà fornita a richiesta. Nel caso verrà prodotta per mezzo del sistema fan coils.

• IMPIANTI AUSILIARI E TUBAZIONI SERVIZIO NAVE


a) Sarà installato, conformemente al Regolamento RINA, un impianto di sentina. In linea di principio con 1 pompa elettrica e 1 pompa a mano. Le tubazioni saranno realizzate inox. Inoltre sarà installata  1 pompa elettrica sommersa nella sala motori, attivata dal livello della sentina. Ogni scomparto sarà dotato di un segnalatore di alto livello sentina.
b) Servizio antincendio nave: tramite valvola e aspirazione dal mare e relativo filtro, l’elettropompa di sentina alimenterà l’impianto fisso di estinzione di incendio, costituito da una valvola per idrante, posta in coperta, completa di manichetta e lancia.
c) Impianto sanitario, dotazioni: n. 2 serbatoi di acqua dolce di circa 2.000 lt, un autoclave, tubazioni in PVC per la distribuzione dell’acqua, una caldaia elettrica scalda acqua, un WC a funzionamento elettrico che utilizza acqua di mare per lo scarico, un boiler elettrico.

• ALBERO


Sopra il tetto della tuga è installato un albero porta fanali, costruito in alluminio, atto a sostenere le luci di navigazione, il radar, i proiettori di ricerca e le trombe.

• ORMEGGIO, ANCORAGGIO e TRAINO


a) N.6 bitte a tubo, suddivise in 2 di poppa, 2 centrali e 2 di prua.
b) E’ prevista la dotazione di N. 2 ancore con m. 50 di catena cadauna e N. 1 verricello elettrico.
c) N.1 gancio di traino da ton. 10, un tonneggio di poppa.
d) N.1 elica di prua idraulica con pompa PTO collegata al motore.

• TIMONI E GOVERNO


Il sistema di governo è di tipo idraulico, composto da:
N.2 timoni a mantello, N.1 angolo di barra, N.1 barra di emergenza e un pistone idraulico servoassistito.

• IMPIANTO ELETTRICO


Produzione di energia elettrica:

a) N.1 gruppo elettrogeno da 25 KWA
b) N. 2 motori di propulsione alternatori da 24V, 100 Ah
c) Collegamento alla terraferma tramite un apparato carica batterie da 220/24 V, 60 A.
d) N. 2 eventuali celle fotovoltaiche di capacità 64 Watt a 24 V.

Accumulo di energia elettrica:

a)N.2 gruppi di batterie per avviamento motori e servizi della nave, ciascuna da 200 Ah, 24 V
b) N.1 gruppo di batterie per i servizi di emergenza da 120 AH, 24 V. Tutti i gruppi della batteria sono continuamente alimentati dagli alternatori dei motori di propulsione o da gruppo elettrogeno.
Distribuzione di energia elettrica:
a) Tutti i cavi elettrici sono dotati di approvazione dell’Ente di Certificazione.

Illuminazione:

Luce operativa in tutti i comparti della nave, illuminazione di emergenza secondo le norme.
N.2 proiettori per la zona Ponte di Lavoro. N.1 proiettore di ricerca, montato sull’albero, manovrato a distanza dalla timoneria.

La plancia di controllo standard prevede la dotazione della seguente strumentazione, con rilevazioni e controlli:

a)Motori di propulsione: pannelli di controllo, con dispositivi start / stop, rilevazioni di funzionamento, e allarmi.  
b) Doppia leva a doppia azione per il controllo remoto dei giri del motore e del senso di rotazione.
c) Indicatori di livello del carburante nei serbatoi.
d) Spie per alto livello di sentina con allarme per ogni singolo comparto, con dotazione anche di allarme sonoro.
e) Pannello di controllo per il motore
f) Controllo di navigazione Lights
g) Bussola magnetica.
h) Radar, GPS e Echo Sounder con relativo display
i) Unità di controllo VHF
l) Indicatore di angolo di barra.
m) Comando dell’elica di prua .

• APPARATI DI NAVIGAZIONE


a) N.1 bussola magnetica omologata RINA
b) N.1 Radar / Chart Plotter composto da Display a colori, Eko modulo, Antenna GPS, Antenna Radome con capacità operativa fino a 48 miglia, con trasduttore Eko / Log
c) N.1 VHF di tipo marino, dotato del dispositivo DSC con timoncino.

• APPARATI DI SEGNALAZIONE


a)N.1 apparato di trombe con certificato RINA
b) Una serie di fanali di navigazione regolamentari.

C. MOTORE


• PROPULSIONE


Sono previste 2 linee di propulsione, ciascuna delle quali è composta da
N.1 motore diesel da KW 350 montato su un invertitore con riduzione 5/1
N.1 elica a 4 pale in bronzo
I motori saranno di marchio Man o Volvo Penta o altro se richiesto dal cliente.

• AUSILIARI


Il sistema di raffreddamento motore è dotato di pompe e ingranaggi per acqua dolce e di mare, filtri di acqua di mare con valvole di intercettazione e valvola “lupa” di emergenza montata su ogni motore.

Disegni di riferimento.


“Progetto Generale” con sezioni longitudinali.
Norme di riferimento e classificazione conformi al Regolamento RINA e alle sue Certificazioni

 
logonova

Richiedi Informazioni a:

info@workship.it



Cantieri Navali NOVA
VIA AURELIA 75/A
17047 VADO LIGURE (SV)

LUNGOMARE MATTEOTTI
7100 SAVONA

TEL: 019 881506
FAX 019 2165017
CELL 347.4126063

Note:
1) Il costruttore si riserva la possibilità di apportare  modifiche migliorative ai disegni di costruzione e/o alla progettazione generale dell'imbarcazione, proponendoli comunque sempre in contradittorio con il cliente.

2) Saranno accolte, inserite in progetto e portate a realizzazione tutte le eventuali richieste formulate dal cliente circa possibili modifiche ad ambiti e/o dotazioni dell'imbarcazione al fine di renderla il più possibile "personalizzata" rispetto alle esigenze di servizio.

 
Torna ai contenuti | Torna al menu